Il sito degli UST risorge a nuova vita

correva l’anno.. mah, almeno il 2002, quando insieme a Syxtem e DoctorMK fondammo gli Underground Studio Translations (UST per gli amici), un gruppo nato dalla voglia di Syxtem di tradurre in italiano dei giochi per pc. Essendo che ci siamo incontrati su un forum di hentai, la soluzione più ovvia parve quella di cominciare a tradurre appunto giochi hentai, scelta quantomai azzeccata anche in termini di marketing, in quanto praticamente in quell’ambito, non c’era concorrenza, nessuno aveva ancora pensato di mettersi a tradurre giochi hentai, per l’appunto.

Ricordo ancora con nostalgia le serate passate ad imparare ad usare Hew Workshop, mentre eravamo alle prese col gioco più logorroico della storia degli hentai, il buon vecchio Season of Sakura, col protagonista più sfigato e imbecille mai visto in un gioco, ma di una tristezza che mentre traducevi, ti veniva voglia di tagliarti le vene, tanto era sfigato dentro… e difatti, la traduzione di SoSak, non è mai arrivata a compimento.

Mai motto è stato più azzeccato di quello ideato da Gharlic, ultimo membro attivo del gruppo, che ha coniato lo slogan “provate a lavorare meno di noi…” e che rappresenta forse lo spirito ultimo di questo gruppo, per cui le pochissime releases, sono sempre arrivate dopo mesi e mesi e mesi di ritardi, e in cui ancora giacciono sepolti dalle memorie del tempo, progetti iniziati e lasciati a metà dai vari membri (tra cui io naturalmente, che ho preso in mano da solo la traduzione di dividead, e dopo essere arrivato al 10% del testo e aver editato il video di apertura inserendo i sottotitoli in italiano al posto di quelli in giappo, ho abbandonato tutto, oppure che dopo essermi messo a supervisionare la traduzione di sosak, ho buttato tutto ai maiali perchè il mio traduttore piu prolifico continuava a fare errori così madornali che serviva quasi più tempo per porvi rimedio, che non a tradurre da me di buzzo buono ^^”).

Certo è che qualcuno potrebbe chiedersi la ragione che spinge tale gruppo a continuare ad esistere, ad avere un riferimento online, quando in realtà è rimasto un unico membro attivo, e le releases e news sono rare come le foglie sugli alberi in inverno (ma che bella metafora eh?). A tutti voi, risponde Syxtem, per cui il nome UST, è senz’altro “un marchio che deteniamo, che magari tra cent’anni varrà dei soldi…” e nessuno ce lo può levar.

Proprio a riprova della tenacia con cui questo gruppo dedito al fancazzismo, si tiene aggrappato alla sua identità, c’è il rifacimento appena avvenuto della homepage; a causa di problemi con l’host ospitante, abbiamo dovuto abbandonare la piattaforma mkportal, ed abbiamo optato per un più leggero, moderno e versatile wordpress. In un pomeriggio di lavoro ho configurato wordpress insieme ad alcuni plugins, organizzato la struttura generale del sito, e trasferito le poche news rimaste dopo il precedente rifacimento del 2006.

A breve, sarà anche disponibile il download delle patch di traduzione realizzate da Gharlic, relativamente ai giochi Zak McKracken e Toonstruck; purtroppo, tutto il lavoro precedente al 2006 è andato perduto e con esso anche le poche patch per giochi hentai realizzate da Syxtem & co. Se troveremo un backup del 2006, magari in futuro inseriremo anche quelle perle di giovinezza, nel frattempo, godetevi la nuova versione degli Underground Studio Translations, e provate davvero, a lavorare meno di noi :D

Leave a Reply