13° Maratona di S.Antonio (Padova)

21/04/2013 – 13° Maratona di S.Antonio (Padova)
Untitled-1

1 – Risultati

Real time al Km 21,097 – 1:35:04

Real time al km 42,194 – 3:14:37

Di seguito il riscontro cronometrico

DISTANZA PERCORSA [Km] POSIZIONE TEMPO [h:mm:ss] REAL TIME [h:mm:ss] Tempi medi (parziali) [min/km] Tempi medi (progressivi) [min/km] Velocità media (parziali) [km/h] Velocità media (progressivi) [km/h]
8.9 278 00:37:04 00:36:57 00:04:09 00:04:09 14,46 14,46
21,097 260 01:35:11 01:35:04 00:04:45 00:04:30 12,63 13,33
30 267 02:16:06 02:15:59 00:04:35 00:04:31 13,09 13,28
42,194 272 03:14:44 03:14:37 00:04:48 00:04:36 12,50 13,04

 

2 – Preparazione

…soon

 

3 – Gara

Padova. 42,195 km. 3h14.
basterebbe l’ottimo risultato per descrivere la maratona di ieri…
e invece no;
C’è molto, molto altro…
C’è il tracciato, un burro lunghissimo, regolare, senza curve, senza buche, senza pezzi scoscesi, un piacere correrci su, da non volersi mai fermare…
C’è il tempo, alternativamente nuvole e acquazzoni, eppure il meteo ideale per correre, senza sole a picco, senza vento freddo…
C’è la gente in tutti i paesini del circondario padovano, ad applaudire con gli ombrelli sotto scrosci d’acqua, i bimbi sorridenti a darti il 5 con la mano dai bordi delle strade…
Ci sono i punti di ristoro e gli spugnaggi, ogni pochi chilometri, con persone gentili al limite del premuroso, che ti appoggiano in mano le spugne zuppe d’acqua, mentre sta cadendo il diluvio e tu ci scherzi su… e poi, due tavoli dopo ti passano le spugne asciutte…
C’erano gli addetti alle iscrizioni, che ho tempestato di chiamate con richieste strampalate per 3 giorni di fila per regolarizzare la mia iscrizione ovviamente in ultraritardo come al solito, che 15 minuti prima della partenza mi firmano la “giustificazione” su un foglietto di carta, per farmi entrare nella griglia sotto le 3h30…
C’è il tipo della Bartolini a cui ho fatto prendere e rimettere a posto lo zaino tipo 10 volte, (l’ultima 3 minuti prima della partenza, perche avevo scordato il chip nella busta :/)…
C’è Michele, un signore che correva davanti a me, che a quanto pare lo conoscevano tutti nel padovano, visto che a ogni paesello lo salutavano perlomeno 10 persone e che inconsapevolmente ha contribuito per la maggiore a farmi fare un tempo del genere, fungendo da punto di riferimento per il mio passo a volte distratto, per oltre 20 km (poi a 5 km dalla fine gli è preso un crampo… mi stavo per fermare a dargli mano, tanto m’è dispiaciuto)…
Ci sono i Pacers delle 3h15, che quando mi han raggiunto a 3 km dal traguardo, si son fermati,ed hanno fatto su e giu per 500 metri ad incitare (ma incitare è riduttivo) quelle 20-30 persone ormai sfinite, (tra cui c’ero anch’io) a non mollare…. cose incredibili…
Ci sono i racconti, persone che incontri mentre fai una veloce doccia fredda e ti chiedono quanto hai fatto, perchè nell’ultimo tratto son rimasti indietro e ti han perso di vista… (e io che manco m’ero accorto)…
Al di la del tempo assoluto, già di per se addirittura meglio di quello che era l’obiettivo, c’è stato davvero tanto ieri mattina… e…. si… strano ma vero, all’arrivo mi sono commosso sul serio…
Una vera goduria, ripartirei stasera, con le gambe ancora devastate, un’unghia dolorante, poche, pochissime ore di sonno all’attivo, per rimettere un piede davanti all’altro, e ancora uno, aspettando il tabellone del chilometro successivo…

…basta che al ristoro finale cambiate il fornitore di banane, facevano davvero schifo……

 

4 – Foto

…soon

Leave a Reply